Il Giappone nel Chiostro

In questo post parlo di un evento dedicato al Giappone e delle mie kimono shoes.

Per vedere altri miei articoli e per acquisti clicca qui.

C’è un evento che si ripete da più di dieci anni, nella laboriosa città di Brescia, un evento che non ti aspetteresti mai capitando nella pianura padana…

images

Questo evento noi lo aspettiamo di anno in anno perchè è speciale, unico e con un’atmosfera che ci cattura e ci avvolge, sembra di vivere in una bolla temporale, proiettati in un altro mondo.

Il giappone nel chiostro ha una location unica: il Museo Diocesano di Brescia.

A due passi, ma proprio due, da piazza della Loggia, si trova questo gioiello. Il museo con le sue splendide sale che si animano con conferenze, workshop, concerti , mostre ed esposizioni .

I suoi chiostri: quello medio con le pareti affrescate e quello grande con il maestoso ciliegio fiorito al centro ed un prato che nei giorni della manifestazione viene  felicemente calpestato   dalla gente che non disdegna di sedersi sull’erba per fare un pic nic o assistere a concerti o cerimonie dedicati al Giappone.

Nel chiostro grande ci siamo anche noi creativi, ci sono anch’io con le mie scarpine, che sono diventate  l’articolo che mi rende riconoscibile. Mi è capitato più di una volta che delle persone, passando davanti la mia esposizione mi dicessero:  -Stavo guardando gli articoli esposti, ho visto le scarpine, ho capito che eri tu e ho alzato gli occhi per vedere se c’eri.-

Avete presente la soddisfazione??? Tanta, tantissima!

scarpine neonato il giappone rosaIo ho proprio un debito di riconoscenza particolare per questo evento,  l’idea delle mie scarpine mi è venuta proprio quando mi sono iscritta per la prima volta,  pensando a cosa potevo creare per prendervi parte.

Grazie mille!! Ci vediamo l’anno prossimo, comincia il conto alla rovescia! 😉

また会いましょう/また会おうね

Copri agenda fatto a mano

L’agenda può essere di serie ma un copri agenda personalizzato ti distingue da tutti gli altri.

Ecco, ci siamo in un attimo arriva novembre, siamo quasi arrivati al periodo di conclusioni e consuntivi e dopo questo, progetti nuovi e nuovi contatti.

Già pensato all’agenda per il 2018? Attenzione, arriva veloce, veloce!!

Io anche quest’anno ho scelto il modello giornaliero di un’agenda molto diffusa, con la copertina nera… comincia per M.

22814455_2024287207587960_7901656503220234661_n22780400_2024282930921721_1336154026129822746_n22789046_2024283230921691_5501500628327534853_n

Disponibili nel  nostro shop. I copriagenda sono completamente personalizzabili per colori e misure.

Per info e acquisti contattaci, ti risponderemo entro brevissimo tempo! Shop: ModelloUnico

Mi piace, è molto pratica ma volevo sentirla più mia e così ho fatto il copri agenda… e poi ne ho fatto un altro.. e un altro e così via. Per la mia ho scelto  un tessuto con una stampa di maglia intrecciata, piena di colori, che dà la sesazione di calore. I progetti devono essere tenuti al caldo, coltivati e protetti.

Gli intrecci della maglia sono emblematici.

Cosa è un agenda se non un raccoglitore di intrecci.

Sono vite che si intrecciano, momenti condivisi, bocche che si parlano, mani che si stringono, promesse che si fanno, idee che si scambiano.

A proposito, voi avete già scelto la vostra parola per il prossimo anno? Io si!

TRASFORMAZIONE

Una parola magica secondo me, che puoi leggere tutta intera ma che passa tra formazione e azione… che figata 🙂

se chi legge vuole un bell’esempio di intrecci, faccia un salto qui su fb c’è un gruppo di donne in gambissima!

PORTA OCCHIALI, PORTA TABLET, COPRI AGENDA, ASTUCCIO – I COLORI DELL’ACQUA

Questo set composto da porta tablet, copri agenda, porta occhiali e astuccio è nato da un pensiero che ci è balenato in testa quando abbiamo visto questi tessuti….

Immagina una giornata di fine estate, il cielo terso, l’aria immobile. Un lago di montagna con le sue acque placide, lucide per il sole, lisce tanto da sembrare pesanti e dense  come l’olio, che riflettono esattamente il paesaggio circostante fatto per lo più di alberi, arbusti e prati  verdi.

Anche l’aria sembra pesante perchè è umida e piena zeppa di profumi di bosco e di autunno che piano piano si avvicina.

tessiner-see
IMMAGINE WEB

 

 

Poi arriva una folata di vento a rompere l’immobilità di questo quadro perfetto, i rami degli alberi si muovono, qualche foglia cade nel lago, il sole lucida ancora di più la superficie dell’acqua e tutto prende vita.

iI colori si confondono in una danza che mescola tutte le tonalita esistenti che vanno dal blu più profondo, ingolbando le miriadi di  variazioni del verde.

Per un attimo, tutto ritorna immobile, il vento cessa, i contorni ridiventano netti… ma è solo un momento, un volatile si posa sull’acqua e ricomincia la danza dei colori, anelli concentrici di sfumature mai uguali.

Se le guardi attentamente in quelle sfumature riuscirai a cogliere un pizzico di rosso che ti annuncia il cambio di stagione imminente.

 

Ecco, la storia che rende uniche le cose….per me.

21433065_1415720615215651_8313846705711424540_n

21432767_1971995326150482_1530784459649199890_n
Astuccio, porta occhiali, copri agenda, porta tablet by MODELLO UNICO

Per info e acquisti contattaci, ti risponderemo entro brevissimo tempo!

Shop: ModelloUnico

Riflessioni di una creativa …è tutto un equilibrio sopra la follia…

Camminare è bello e fa bene alla salute e a parer mio anche alla mente. Mi capita, qualche volta (forse troppo raramente) la domenica mattina di uscire di casa e camminare senza meta per la città. Un piede dietro l’altro. un po’ di musica nell’auricolare (uno solo perchè mi piace sentire i rumori della vita reale, la musica solo come sottofondo). Gli occhi aperti i sensi tutti accesi e i pensieri che vagano liberi.

E’ una sensazione bellissima, la testa si libera e i pensieri si scatenano, nascono da qualcosa che vedi, un profumo, un graffito su un muro. Questo mi è successo questa mattina e il graffito è quello della foto.

18198621_1809756225707727_9113068256142026721_n

FUTURO? Sì, quale futuro? Parlo del mio che a 50 anni suonati non ho ancora smesso di sognare. Il mio futuro in testa ce l’ho e sto lavorando per farlo diventare realtà. Molte volte però prende lo sconforto, Le cose da fare sono tante, per fortuna un lavoro per portare la pappa in tavola c’è e da anche tante soddisfazioni…. ma perchè non basta?

Perchè non voglio accontentarmi! Ho una passione, che coltivo nel tempo libero e che mi fa sentire realizzata. Mi piace creare, usare le mani per dare vita a qualcosa di unico, mi piace progettare, cercare i materiali, studiare la confezione, pensare all’espressione di chi magari riceverà quello che creo in regalo.

Sì, sono una sognatrice, per sentirmi viva dentro devo sognare e progettare ma a volte bisogna sognare piano piano, senza farsi sentire troppo perchè ci sono bisogni impellenti, perchè chi hai vicino ti strattona forte per farti rimanere con i piedi per terra e ti ricorda che le cose importanti sono altre.

Allora pensi che tutto quello che hai fatto e stai facendo non serve a nulla se chi conta per te crede sia solo una perdita di tempo e non porti a niente e anzi, porti via risorse ed energie al tuo lavoro e agli affetti.

Sono questi i momenti in cui devi sognare piano, solo dentro di te, per non fare spegnere la fiammella che ti arde dentro, per non chiudere la tua valigia dei sogni e buttare via la chiave..

.

cropped-valigia-dei-sogni.jpg

Ci sono momenti in cui pensi che forse hanno ragione gli altri, che tutto questo tempo investito nel cercare di emergere, di far diventare un lavoro la tua passione sia sprecato che le ore impiegare a creare, guardare, cercare di capire, conoscere, informarsi, imparare , approfondire siano solo fini a se stesse….

Ci sono momenti in cui pensi che tutto il tuo destino sia già scritto e che la tua vita viaggi su binari senza uscita e devi essere grata di averli quei binari.

IO VOGLIO ANDARE A PIEDI, SCENDERE DAL TRENO ED ESSERE LIBERA DI CAMBIARE STRADA.

Ma i dubbi ci sono e tanti perché pensi che chi ti sta vicino magari ha ragione e che bisogna lavorare tanto e di più per mantenere il lavoro che hai, perché che non c’è spazio per altro e tutte le tue energie devono essere spese per mantenere quel lavoro….. soffoco!!!

Allora non c’è altro e non ci può essere altro e se sogni ad alta voce non sei altro che un’ingrata, una perditempo e non ti impegni abbastanza.

Vai avanti, cercando di mantenere una sorta di equilibrio.. e intanto dentro brilli un po’di meno….

20060804133002-equilibrio